House Talent

Sviluppa i Tuoi Talenti

Come Preparare Capelli per l’Estate

L’estate, senza utilizzare prodotti o precauzioni possibili, diventa senza alcun dubbio uno dei nemici più duri da combattere contro la bellezza e la salute dei nostri capelli. Vento,salsedine , sole sono alcuni dei principali motivi che se accompagnati a continui ed insistenti lavaggi , rischiano di rovinare i capelli fino a renderli spenti ,crespi e secchi.

Ma non temete! Esistono piccoli segreti per mantenere sempre lucente la nostra chioma proteggendola e coccolandola!

Per prima cosa iniziando la stagione estiva è opportuno recarsi dal parrucchiere in modo da preparare i capelli. È consigliabile infatti optare per un taglio più corto, sbarazzino, leggero o anche scalato; mentre nel caso dei capelli tinti è necessario scegliere un tono più scuro per “allungare” il periodo dell’inevitabile scolorimento!

Sembra strano ma anche l’alimentazione influisce sulla lucentezza dei nostri capelli. Pertanto prediligete frutta e verdura di stagione, pesce , latticini e cereali ma soprattutto ricordate di bere tanta acqua!

Per proteggere poi i capelli da sole che è solito penetrare nella fibre distruggendo i componenti e indebolendo la chioma ,utilizzare olio o spray protettivo o anche proteggersi con un semplice cappellino

Le stesse raccomandazioni valgono anche se si parla di protezione contro cloro e salsedine ma è importante anche sapere che se si usa lavare tutti i giorni i capelli ,lo shampoo da utilizzare è uno più delicato con un ph neutro applicando poi il balsamo soprattutto sulle lunghezze.

Per i capelli colorati inoltre per evitare che si spezzino utilizzare uno shampoo nutriente e delicato o sciacquare i capelli con acqua tiepida e applicare del balsamo.

Quali sono inoltre le migliori acconciature per l’estate?

Sicuramente le trecce, tagli corti come quello a caschetto con frangettina o un moderno taglio scalato che vi toglierà il pensiero della messa in piega almeno durante l’estate!

Ma attenzione…i capelli vanno lasciati liberi, bagnati e naturali. Prediligete forme ondulate o sbarazzine tipiche della stagione.

Luca Vivaio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto